In bici si risparmia energia, e si ricarica lo smartphone

Mentre si è in bici, magari attraversando campagne desolate, non è certo semplice trovare fonti di elettricità.
Per non rimanere isolati, una soluzione c’è:
Avete mai pensato di ricaricare i vostri smartphone e lettori mp3 in movimento, solo grazie alla vostra pedalata?

E’ possibile utilizzando un caricabatterie alimentato dalla dinamo della bicicletta.
Ne esistono vari in commercio, tra cui Lightcharge, ideato e realizzato da un’azienda di Padova.

E’ un accessorio leggerissimo e compatto, di facile installazione e utilizzo. Ricarica i dispositivi attraverso una comune porta USB, e può essere applicato a tutte le dinamo più diffuse già installate sulle normali biciclette.

E’ dotato di un comodissimo interruttore che accende e spegne la luce, passando all’istante dalla modalità di ricarica dispositivi alla modalità light (non funzionano contemporaneamente, una disattiva l’altra).

Poiché non ha bisogno di alte velocità può essere utilizzato da tutti. Già a 13 km/h fornisce l’energia necessaria per la maggior parte degli apparecchi elettronici.
Non amate andare in bici?
Proviamo a rimediare dandovi alcuni buoni motivi per farlo:

La bici è ecologica e si sa, non ha bisogno di carburante e non inquina.
I vantaggi del suo utilizzo non sono solo ambientali e di risparmio energetico, ma anzi soprattutto personali.

Prima di tutto, andare in bici migliora la salute e la forma fisica. Chi va in bici inoltre è meno esposto all’inquinamento, che raggiunge un tasso molto più elevato nell’abitacolo di un’auto rispetto a quello esterno.

Quello che molti non immaginano, è che in città è il più veloce mezzo di trasporto per distanze fino a 5 km, ovvero circa la metà degli spostamenti quotidiani in Europa: il 30 % dei tragitti effettuati in automobile copre distanze di meno di 3 km e il 50 % è inferiore a 5 km.
Come mai? Pensate solo al tempo che impiegate per cercare parcheggio, o a quello speso nel traffico, o alle attese alla fermata del bus.

Non trascurabile è inoltre il risparmio economico nel bilancio familiare dato dalla diminuzione dell’utilizzo di macchine e scooter e relative operazioni di manutenzione, e anche dalla minor spesa in abbonamenti ai mezzi pubblici.

Regalo ai lettori: Rides a Bike, una raccolta di star del cinema in bicicletta, raffigurate in bellissime foto, molte delle quali in bianco e nero.

Lascia un commento