Infiltrazioni, impermeabilizzazione ed isolamento termico.

Forse non tutti sanno come risparmiare energia

1. Il cappotto e’ un sistema che consente di unire al restauro delle facciate un migliore isolamento termico senza diminuire gli spazi alle abitazioni.
Nei periodi invernali, questa protezione termica consente un notevole risparmio energetico, minore impiego di combustibile e di conseguenza la riduzione dei costi del riscaldamento e delle emissioni di gas di scarico nell’atmosfera.
2. L’impermeabilizzazione del coperto e’ da effettuare quando ci sono infiltrazioni viene eseguita saldando un’apposita membrana bituminosa (guaina) sulla parte strutturale del coperto al di sotto del manto in tegole.
E’ necessario fornire un protezione alle superfici verticali presenti nei coperti come camini torrette abbaini montando alla base una conversa che convogli l’acqua sulla parte superiore delle tegole.
3. Quando sono visibili infiltrazioni nella parte inferiore del balcone, l’impermeabilizzazione superiore della struttura non e’ efficace.
Se la struttura e’ realizzata in cemento armato, col tempo si verificheranno i deterioramenti del calcestruzzo.
E’ necessario quindi impermeabilizzare il balcone intervenendo nella parte superiore, proteggere la parte frontale del balcone con bandinelle in rame e bordi con gocciolatoio.
4. La causa del degrado di calcestruzzo e’ causato da un assorbimento di acqua che ossida le armature metalliche contenute causando aumento di volume che porta a staccare la parte copriferro del calcestruzzo.
Occorre quindi, oltre alla ricostruzione volumetrica delle superfici ed al trattamento antiossidante delle armature scoperte, impedire per il futuro assorbimento di acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *